Noticias de Italia: el “leading case” italiano sobre Bitcoin

0
19
Imprimir

Il “leading case” italiano su Bitcoin.
 
Con sentenza n. 195 del 24 Gennaio 2017 resa dal Tribunale di Verona, per la prima volta un giudice  italiano affronta il tema delle c.d. criptovalute.
 
Il caso riguardava un cliente che aveva corrisposto a una società di «servizi informatici» somme in valuta avente corso legale in cambio di «bitcoin», i quali avrebbero dovuto costituire la provvista necessaria per l’adesione ad un’operazione di crowdfunding condotta da una società ucraina.
 
In punto di qualificazione dell’operazione il Tribunale adito ha affermato che il rapporto in forza del quale due parti concludono on-line un contratto di cambio di valuta legale in «bitcoin» integra un servizio finanziario in quanto bitcoin è «uno “strumento finanziario utilizzato per compiere una serie di particolari forme di transazioni online” costituito da “una moneta che può essere coniata da qualunque utente ed è sfruttabile per compiere transazioni, possibili grazie ad un software open source e ad una rete peer to peer».
 
Dra. Carla Pernice, Università Parthenope di Napoli.
Acceder a la Sentencia

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here