Noticias judiciales de Italia: se somete a las Secciones Unidas de la Casación la cuestión de la homologación de un fallo extranjero que declara a dos menores hijos de dos personas del mismo sexo.

0
20

Imprimir

Alle Sezioni Unite la delibabilità del provvedimento straniero che dichiara due minori figli di persone dello stesso sesso.
 
Una coppia omosessuale sposata in Canada era riuscita ad avere, ricorrendo alla fecondazione eterologa (recte maternità surrogata) due bambini, riconosciuti dalla giurisdizione Canadese quali figli di entrambi i coniugi.
 
Trasferitosi in Italia il nucleo familiare, i bambini venivano riconosciuti figli di uno solo dei due uomini ed erano stati conseguentemente inseriti come tali nei registri anagrafici. L’ufficiale di stato civile del Comune di Trento rifiutava di trascrivere i minori come figli di entrambi gli uomini adducendo che per la legge italiana l’iscrizione di un certificato di nascita nei registri di stato civile presuppone la diversità di sesso dei genitori.
 
La coppia si opponeva richiedendo la delibazione del provvedimento canadese che dichiarava i minori figli di entrambi gli uomini e la conseguente applicazione dello stesso a mente della l. 218 del 1995 in materia di diritto internazionale privato, anche per consentire ad entrambi la doppia cittadinanza, sia italiana che canadese.
  
Sotto il profilo di merito era quindi da verificare se il provvedimento potesse essere riconosciuto anche in Italia.
 
Con ordinanza n. 4382 del 22 febbraio 2018 è stata dunque trasmessa alle Sezioni Unite la questione relativa al contrasto con l’ordine pubblico del provvedimento giurisdizionale canadese di riconoscimento della doppia genitorialità ad una coppia omoaffettiva maschile, unita in matrimonio nello Stato estero.
 
Dra. Carla Pernice, Università Parthenope di Napoli.
 
Acceder a la Ordenanza

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here