Il pluralismo familiare in Italia: unioni civili e convivenze

0
13
Imprimir

Autora: Immacolata Prisco, Ricercatore di Diritto Privato dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. Correo electrónico: immacolata.prisco@unicas.it.

Resumen: La legge n. 76 del 2016 riconosce il pluralismo dei modelli familiari, disciplinando le unioni civili tra persone dello stesso sesso e i rapporti di convivenza. Il saggio analizza la disciplina vigente sui rapporti familiari non fondati sul matrimonio evidenziandone i profili critici e i relativi dubbi ermeneutici.

Palabras clave: famiglia; unioni civili; convivenze; contratti di convivenza.

Abstract: The law n. 76/2016 gives legal recognition to the families not based on marriage, by regulating the civil unions between persons of the same sex and the cohabitation. The essay analyzes the existing rules, highlighting its critical aspects and the doubts of interpretation.

Key words: family; civil unions; cohabitation; cohabitation agreements.

Sumario:
I. L’evoluzione del concetto di famiglia. Considerazioni introduttive.
II. La l. n. 76 del 2016: il legislatore italiano “istituisce” le unioni civili.
III. I rapporti personali e patrimoniali.
IV. Segue. L’estensione all’unito civile di alcune norme dettate per il coniuge.
V. Lo scioglimento dell’unione.
VI. La mancata regolamentazione dei rapporti di filiazione nelle unioni same-sex. Sviluppi giurisprudenziali.
VII. I rapporti di convivenza.
VIII. Il contratto di convivenza.
IX. Il diritto agli alimenti in favore del convivente e la mancata regolamentazione dei profili successori.

Actualidad Jurídica Iberoamericana Nº 11, agosto 2019, ISSN: 2386-4567, pp. 78-109

Revista indexada en SCOPUS, REDIB, ANVUR, LATINDEX, CIRC y MIAR; e incluida en los siguientes catálogos: Dialnet, RODERIC, Red de Bibliotecas Universitarias (REBIUN), Ulrich’s y Dulcinea.

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here